Bari, in mostra le architetture del ‘900 di Puglia e Basilicata

L’iniziativa è organizzata dalle Sezioni territoriali Do.co.mo.mo Italia (documentazione e conservazione delle opere del movimento moderno), realtà radicate in un territorio antico, reso moderno dall’assimilazione di opere architettoniche del ‘900 che ne hanno interpretato in modo originale le caratteristiche originali ed identitarie.
La Mostra, visitabile nello Spazio Murat di Bari fino al prossimo 23 febbraio, è il risultato di un’attività di schedatura del patrimonio architettonico regionale del ‘900, intesa come uno strumento ‘aperto’ e implementabile, con cui ci si propone di conoscere e mettere ‘in rete’ 100 architetture moderne di qualità riconosciuta.
I valori di queste opere nel territorio di Puglia e Basilicata, spesso riscontrabili in aspetti analoghi di altre architetture costruite in luoghi, tempi e circostanze differenti, ne escono potenziati rispetto a quelli individuabili attraverso l’autonoma considerazione delle singole opere.
Esse sono state selezionate su 151 da un Comitato scientifico internazionale di cui fanno parte tra gli altri: William J. Curtis, Federico Bucci, Franco Purini, Amerigo Restucci che ha curato l’introduzione del Catalogo della Mostra, edito da Gangemi Editore, curato da Mauro Sàito e Antonello Pagliuca.
In mostra sarà possibile anche visionare il plastico originale dello studio di architettura Renzo Piano dello Stadio San Nicola di Bari, recentemente restaurato.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore