Nelle dighe lucane mancano 130 milioni di metri cubi d’acqua

Si prospetta un 2020 caratterizzato dalla siccità. A fine gennaio 2020 nelle dighe della Basilicata si sono contati 235 milioni di metri cubi d’acqua, 130 in meno dell’anno 2019 (dati dell’Ente irrigazione di Puglia e Lucania). Gli invasi sono quelli di Monte Cotugno, Pertusillo, San Giuliano, Camastra e il Basentello.
Situazione che dovrebbe preoccupare soprattutto la Puglia che trae notevole parte delle risorse idriche da dighe e invasi e traverse lucane.
Pertanto se non arriva la pioggia ci si deve preparare a una primavera e quindi estate, diciamo così, assai problematiche.
E quelli che gestiscono i diversi Enti pubblici, in primis la Regione Puglia, che fanno?
Non è dato sapere. Si vocifera che sono alle prese con le candidature politiche delle elezioni regionali di fine maggio prossimo.
Ah, ecco.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore