Regione Puglia, 551 mila euro concedibili a C.T.F. di Altamura

La Giunta regionale ha ratificato il progetto definitivo presentato dalla società C.T.F. S.r.l. di Altamura. A fronte di un investimento complessivo di 1.102.204,95 euro il finanziamento agevolato è pari a 551.401,01 euro, con incremento di due unità occupazionali.
Ragione sociale di C.T F. è l’ideazione, lavorazione e montaggio di oggetti in ottone rame e materiali affini per la produzione di lampadari, bomboniere, bigiotteria e articoli da regalo.
Il progetto da realizzare consta nell’ampliamento della struttura di produzione con l’obiettivo, tramite il suo marchio Debora Carlucci, di studiare sviluppare e mettere a punto uno spazio domestico popolato da modelli di arredi complementi e illuminazione competitivi rispetto alla concorrenza, grazie all’uso di materiali e tecnologie avanzate, consentendone una facile integrazione nelle abitazioni residenziali.
Per quanto riguarda il settore internazionalizzazione si punta a rafforzare la presenza dell’impresa – tramite marketing, partecipazione a Fiere e E-Business – in nuovi mercati quali Sud America, Nord e Sud Africa, Nord Europa.
C.T.F detiene un capitale sociale di euro 10.300,00 suddiviso così: Michele Carlucci amministratore unico 94,98% e Maria Rosaria Tota 5,02%. Patrimonio netto, anno 2017, euro 611.412,00, utile di esercizio 7.256,00 euro, 11,92 dipendenti, fatturato 2.499.286,00 euro che, nell’anno a regime si prevede traguardare la somma di 5.346.000,00 euro derivante sia dalla vendita dei prodotti sia dalle nuove linee produttive.
La società altamurana dichiara di voler garantire la copertura dell’iniziativa mediante apporti di mezzi propri per 446.943,77 euro, sovvenzione a medio termine di 200 mila euro, agevolazioni nella misura di 636.452,04 euro.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore