Minervino Murge, 80 milioni di euro per l’acquedotto del Locone

“Una nuova ‘via dell’acqua’ lunga quarantasette chilometri, della portata di 1.000 litri al secondo, per trasportare le acque potabilizzate dell’impianto del Locone verso Bari e il nord Barese, e assicurare a 452 mila cittadini quasi 32 milioni di metri cubi l’anno di acqua”. È quanto deciso dai vertici di Acquedotto Pugliese S.p.A..
Terminata, pochi giorni fa, la progettazione dell’opera “Locone – II Lotto” in territorio di Minervino Murge. Previsto un investimento da 80 milioni di euro, per servire i quartieri Palese e Santo Spirito, e gli abitati di Bisceglie, Giovinazzo e Molfetta. Le procedure di gara, dopo aver acquisito le autorizzazioni della normativa vigente, partiranno nel 2021.
Il progetto, interamente realizzato dal gruppo di tecnici della direzione Ingegneria di Acquedotto Pugliese, prevede un’articolata interconnessione tra gli schemi acquedottistici pugliesi, volta a garantire una gestione sempre più efficiente e flessibile della risorsa idrica, grazie al trasferimento delle acque dei bacini meno deficitari ai territori più soggetti a carenza idrica.
“L’opera – commenta l’Amministratore delegato di AQP, Nicola De Sanctis – si inserisce in un piano strategico di interventi pluriennali che l’azienda è impegnata a realizzare lungo tutta la filiera delle infrastrutture gestite. In particolare, l’acquedotto del Locone costituisce un’opera strategica che rafforza la sicurezza del sistema idrico potabile. La creazione della Direzione ingegneria, all’interno della società, ha consentito di valorizzare le professionalità interne”.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore