Primarie Pd, Amati e strane preferenze

“Il PD di Bisceglie sta invitando al voto con l’invio di un fac-simile su cui è segnata la preferenza per Emiliano. Di questo passo finiranno per farci sapere i risultati già sabato sera? Ciò che accade se non fosse grave sarebbe comico. Lo ripeto ancora una volta: così facendo si rischia il mancato riconoscimento del risultato”. Lo dichiara il Consigliere regionale Fabiano Amati, candidato alle elezioni Primarie del 12 gennaio 2020.
“La cosa spiacevole è che non si sa nemmeno a chi appellarsi. Non c’è il PD regionale, considerato che tutta la nomenclatura è apertamente schierata con Emiliano. Non è possibile rivolgersi nemmeno ai sindaci, perché quasi tutti “non sono d’accordo con Emiliano, ma lo voto”, come ha sintetizzato di recente un sindaco pugliese.
Non è infine possibile appellarsi ai parlamentari, perché la maggior parte sono stati indicati nelle liste bloccate da Emiliano. Per inciso: come fa Emiliano a parlar male di Renzi che da segretario accettò tutte le sue indicazioni, sacrificando le persone a lui più vicine?
E allora, per l’ennesima volta, patti chiari e amicizia lunga. Esigo correttezza e serietà, perché di questo passo la giornata del 12 gennaio si rivelerà del tutto inutile”.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore