Megamark, successo vendita prodotti anticaporalato

Successo oltre le attese per i prodotti etici contro il caporalato ‘Iamme’ in vendita nei supermercati del Gruppo Megamark di Trani e frutto dell’intesa della realtà leader nella distribuzione moderna del Mezzogiorno con le associazioni NO CAP e Rete Perlaterra.
Tra il 20 e il 31 dicembre sono state vendute oltre 10.000 confezioni tra pelati, passate e salse a marchio ‘Iamme’ nei supermercati a insegna A&O, Dok, Famila, Iperfamila e Sole365 presenti in Puglia, Campania, Molise, Basilicata e Calabria. E, a partire da questa settimana, sono in vendita anche i primi prodotti ortofrutticoli freschi ‘Iamme’ (finocchi, peperoni e cavolfiori) raccolti nel Metapontino, dove i braccianti coinvolti nel progetto da alcuni giorni si recano nei campi a bordo di un nuovo van.
Il progetto ‘Iamme’ mira a contrastare il caporalato e il lavoro irregolare nel settore agricolo, garantendo ai produttori un equo compenso per i loro prodotti, poi venduti al giusto prezzo nei supermercati, e ai lavoratori il pieno rispetto dei loro diritti, a partire dall’applicazione del contratto collettivo del lavoro; ad oggi sono già 122 i braccianti regolarmente assunti dalle imprese agricole e di trasformazione individuate da Rete Perlaterra, l’associazione che promuove le pratiche agroecologiche di lavoro della terra e di produzione del cibo buono, con alla base alti contenuti etici e sociali.
“I dati di vendita – spiega Francesco Pomarico, direttore operativo del Gruppo Megamark – ci fanno intendere che la strada intrapresa è quella giusta e che tutti possiamo fare di più e meglio in tema di etica del lavoro. Ringrazio i partner e i nostri clienti dei nostri supermercati che, liberi di scegliere prodotti etici e di qualità, stanno decretando il successo di questa iniziativa”.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore