Puglia, logistica importante per lo sviluppo del territorio

“Ho incontrato, presso la sede di Taranto della Regione Puglia, il Comandante Giovanni Puglisi, presidente del Distretto della logistica pugliese, una importante realtà che, su base regionale, riunisce oltre 150 imprese del settore, più associazioni di categoria, sindacati, università, enti locali e centri di ricerca. L’occasione è stata propizia per fare il punto della situazione sullo stato dell’arte e sulle prospettive future di un comparto, quello della logistica, assolutamente strategico per lo sviluppo della Puglia e per la crescita di tutta l’economia regionale” afferma l’assessore regionale Mino Borraccino.
Il sistema logistico pugliese è composto da una vastissima rete di collegamenti, caratterizzata da una sempre più efficiente intermodalità tra collegamenti stradali, ferroviari, portuali e aeroportuali. Tutto questo rende la Puglia, anche in ragione della sua collocazione geografica proiettata verso i Paesi del bacino del Mediterraneo e verso i Balcani, una grande piattaforma logistica in grado di favorire i contatti e gli scambi culturali e commerciali soprattutto tra l’Italia e l’Oriente.
Da questo punto di vista un ruolo di grande rilievo rivestono certamente i tre porti principali presenti in Puglia e cioè quelli di Bari, Brindisi e Taranto. Quest’ultimo sta vivendo una fase di rilancio molto importante e significativa con la concessione recentemente formalizzata e ormai effettiva al colosso turco “Yilport Holding” delle aree e della banchina del Molo Polisettoriale che consentirà di sviluppare traffici commerciali e della logistica con particolare riferimento alla movimentazione dei container e delle merci. Anche il colosso “Cosco” (China Ocean Shipping Company), compagnia di Stato cinese attiva nei settori logistica, trasporti e spedizioni, sta valutando di avviare una stretta collaborazione con la Yilport, proprio per utilizzare al massimo le potenzialità del porto di Taranto, che potrebbe diventare così uno snodo di fondamentale importanza nell’ambito della cosiddetta “nuova via della seta”, l’imponente progetto infrastrutturale che collegherà l’estremo Oriente con l’Europa.
“Per approfondire le tematiche logistiche e mettere a punto una strategia condivisa finalizzata a rilanciare il settore della logistica in Puglia, ho convocato un tavolo di confronto che si svolgerà subito dopo le imminenti festività, e cioè mercoledì 8 gennaio, che vedrà protagonisti il Distretto della Logistica Pugliese, l’Istituto Tecnico Superiore per la Logistica, l’Autorità Portuale, le agenzie regionali “Puglia Sviluppo” e “Arti” e, ovviamente, la Sezione “Attività Economiche, Artigianali e Commerciali” della Regione Puglia”, conclude Borraccino.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore