Roma, saggio di Small e Schinco su Botromagno-Silvium

Un contributo scritto dal prof. Alastair M. Small (The historical contest of the lead slingshots (Glandes) from Botromagno) e dall’avv. Giuseppe Schinco (Le Glandes Plumbeae dell’Apporto Florido presso il Centro Operativo di Gravina) che è possibile leggere sull’importante Papers of the British School at Rome, 2019.
Si articola in due parti. La prima in italiano, opera dell’avv. Schinco è uno studio della tipologia e delle caratteristiche tecniche di un gruppo di 225 fionde di piombo rinvenute sulla collina di Botromagno (territorio di Gravina in Puglia) più di venti anni fa, a seguito di indagini private condotte con l’uso del metal detector. La seconda parte opera di Small, è un riesame della documentazione archeologica, utile per tentare di riconoscere un possibile assedio del sito nel periodo a cui risalgono le fionde analizzate nella prima parte del saggio.
Essendo possibile dimostrare che l’abbandono del sito, identificabile con l’antica Silvium, è avvenuto attorno alla fine del primo quarto del primo secolo a.C., si conclude che l’assedio ha avuto luogo verosimilmente durante il bellum servile del 73-70 a.C. associato alla vicenda di Spartacus.
Un racconto documentato di archeologia e storia antica molto interessante, da leggere.
Con l’avv. Schinco hanno collaborato nella ricerca i prof. Alastair M. e Carole Small, prof. Luigi La Rocca e dott.ssa Maria Rosaria Depalo della Soprintendenza Archeologica per la Città Metropolitana di Bari, il personale del Centro Operativo di Gravina, Mauro Barnaba e Giuseppe Ardito il primo per le riprese fotografiche e il secondo per la elaborazione delle immagini.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore