ANCI, i non pochi incarichi di Decaro rieletto presidente

L’ing. Antonio Decaro (Pd) è stato riconfermato presidente dell’Anci, durante l’Assemblea congressuale che si è svolta ad Arezzo. Unico candidato in lizza, eletto per acclamazione dai 668 sindaci in rappresentanza degli 8 mila Comuni italiani.
”Grazie per avermi rinnovato la fiducia – dice Decaro – mi impegnerò a lavorare per le nostre città e per i problemi dei nostri cittadini, e insieme cercheremo di rendere questo Paese più bello e più giusto per vivere”.
Non è mancato lo stand della Puglia che ha fatto degustare agli astanti e primi cittadini d’Italia mozzarelle e capocollo e pane e, dulcis in fundo, vino primitivo.
Gli scribi parastatali rammentano, sottovoce, quali e quanti incarichi sono in capo a Antonio Decaro.
Ecco: presidente Anci, sindaco di Bari (rieletto per la seconda volta il 26 maggio 2019 con il 66,27% dei voti), sindaco della Città Metropolitana di Bari, presidente Consiglio direttivo autorità idrica pugliese, presidente Comunità del Parco nazionale dell’Alta Murgia, consigliere di amministrazione Cassa Depositi e Prestiti, componente della Conferenza permanente per la programmazione sanitaria della Regione Puglia, presidente della Conferenza dei sindaci dell’Azienda sanitaria di Bari e provincia, componente del Comitato europeo delle Regioni, presidente del Consiglio di indirizzo della Fondazione Lirico-Sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari, componente della Direzione nazionale del Partito Democratico.
Normale che nel ventunesimo secolo una sola persona debba svolgere molteplici e impegnative funzioni pubbliche?

Potrebbe piacerti anche Altri di autore