I 50 anni d’impresa del Gruppo Cannillo di Corato
 

Dal 1969 al 2019. Il Gruppo Cannillo compie 50 anni: un traguardo storico per un’azienda nata a Corato (Ba) e diventata, oggi, una delle più grandi realtà imprenditoriali del Sud Italia, protagonista nei settori della grande distribuzione organizzata, dell’industria agroalimentare, della logistica e del real estate. Tutto è partito da una piccola rivendita all’ingrosso di detersivi e coloniali. Anno dopo anno, sogno dopo sogno, quel negozio è diventato un’azienda, poi un gruppo di aziende e infine una holding forte e solida.
Con le radici ben piantate in un terreno fertile, il Gruppo è cresciuto fino ad arrivare a 519 punti vendita, 2200 dipendenti, 2 impianti di produzione e un fatturato complessivo ben oltre gli 800 milioni di euro.
Il ramo Grande distribuzione, svolto dalla controllata Maiora, opera nel retail con le insegne Despar, Eurospar, Interspar e nel canale cash and carry con l’insegna Altasfera. Il comparto industriale, svolto dalla controllata Cerealitalia, realizza cereali per la prima colazione a marchio Cerealitalia e prodotti a base di cioccolato, con i marchi “Duca degli Abruzzi” e “Dolci Preziosi”.
In questi anni, la storia del Gruppo ha incrociato quella dell’Italia, con tutti i suoi cambiamenti. Ha attraversato periodi di boom e momenti di crisi, ha vissuto le grandi trasformazioni sociali e tecnologiche e ha mutato forma per evolversi con le abitudini e i consumi degli italiani.
In questo viaggio appassionante, Franco Cannillo e sua moglie Nicolangela Nichilo guidano il Gruppo con entusiasmo e coraggio, interpretando i cambiamenti con uno sguardo fisso al futuro.
Oggi, accanto ai fondatori, ci sono i figli Ileana e Pippo. I valori restano quelli di sempre: impegno, integrità e innovazione. Per continuare a focalizzarsi sul futuro, sull’evoluzione e sulle nuove opportunità di sviluppo.
“Crediamo che il successo ottenuto in questi anni non basti – spiega Franco Cannillo presidente e amministratore delegato del Gruppo Cannillo – ma è importante il modo con cui è stato raggiunto. Per questo, basiamo la nostra cultura aziendale sull’integrità, così che tutte le scelte e le attività che svolgiamo producano un effetto positivo anche sul territorio e sulla comunità. Mi piace immaginare il Gruppo Cannillo come una realtà che non si limiti a produrre solo utili ma idee, continuando il suo percorso sempre a testa alta. È una staffetta, il mio percorso è completato: adesso spetta alle nuove generazioni prendere il testimone e magari un giorno passarlo ai propri figli».

Potrebbe piacerti anche Altri di autore