Brindisi, mostra da Picasso agli artisti contemporanei

“Da Picasso agli artisti contemporanei”. È la mostra allestita nel Museo Archeologico “F. Ribezzo” di Brindisi e organizzata da Paolo Levi, critico d’arte, e dall’arch. Emilia Mannozzi direttrice del Polo Biblio-museale di Brindisi.
Visitabile fino 31 ottobre dal lunedì al venerdì.
L’evento espositivo rivela un mondo espressivo di colori e segni, di composizioni chiuse e concluse, ma anche di bozzetti, schizzi, disegni preparatori: essi sono la sintesi poetica e immediata di artisti che esprimono con tratti semplici, ma di profondo contenuto, i loro sentimenti, le loro emozioni.
La prima sezione del percorso espositivo è dedicata in modo essenziale e mirato a lavori dei Maestri Storici del Novecento e guarda – non casualmente – alle ricerche su carta di Artisti Storici.
Innanzi tutto Pablo Picasso: le sue composizioni qui presentate sono grafiche seriali nate da matrici dei suoi disegni. Di altri Maestri del secolo scorso, come Guttuso, Migneco, Sassu e Fiume, sono esposti soprattutto disegni, quindi pezzi unici.
In continuità con il passato, nella seconda sezione sono invece esposti i lavori di trenta artisti contemporanei, scelti dal curatore Paolo Levi.
Il significato di questo incontro generazionale è l’affermazione di una continuità nella ricerca e nella sperimentazione. La bellezza del disegno, dell’incisione, dell’immagine fotografica rielaborata a mano e quindi irripetibile, si trasmuta qui in un racconto intimistico, infine in un piacere che non sempre la pittura riesce a trasmettere all’osservatore.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore