Cresce l’export della Puglia verso Bulgaria e Ucraina

Cresce del 68% l’export di prodotti pugliesi verso la Bulgaria e del 38,5% verso l’Ucraina. Il dato di Ice (istituto commercio estero) riferito ai primi sei mesi del 2019 è emerso durante l’evento di presentazione dedicato ai due Paesi nel padiglione Internazionalizzazione (stand 150) alla Fiera del Levante.
Ma il futuro delle relazioni della Puglia con questi Paesi è creare innovazione stimolando la collaborazione tra università e centri di ricerca.
A spiegarlo è l’assessore regionale pugliese allo Sviluppo economico Cosimo Borraccino: “Desideriamo che il sistema universitario della Puglia – ha detto – dialoghi con quello delle altre nazioni, per avviare scambi non solo commerciali ma anche culturali e scientifici. Il nostro intento è potenziare questi rapporti anche attraverso i collegamenti aerei”.
Annunciate nuove agevolazioni in favore delle imprese che accettano la sfida dei mercati esteri. Per esempio: una misura che darà la possibilità alle aziende di ricevere agevolazioni per internazionalizzare fino ad un massimo di 500 mila euro per ciascuna impresa.
La capacità tecnica e di investimento delle aziende pugliesi è un punto di riferimento in Bulgaria. Il viceministro del Risparmio energetico in Ucraina, Kostantyn Gyra, ha evidenziato che lo scopo più importante del loro programma è “creare un business in cui gli imprenditori possano investire”.
Riccardo Ferretti, Presidente della Camera di Commercio e Industria Italia-Ucraina ha concluso rimarcando che l’appuntamento di oggi è stato “un grande evento propositivo che pone una pietra miliare importante per i rapporti tra Italia e Ucraina”.
Ha partecipato, tra gli altri, anche il Console Generale di Napoli dell’Ucraina Viktor Hamotsky “Faccio molto tifo per il Sud Italia – ha detto – e vorrei che fosse più conosciuto in Ucraina”.
Una giornata intensa per l’internazionalizzazione Made in Puglia. In mattinata si sono svolte le country presentation di Hong Kong e Bielorussia, Paesi nei quali le opportunità di collaborazione e di business per le imprese pugliesi sono molto ampie.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore