Matera 2019, 170 mila euro per “La più bella delle vergogne”

Che cosa è “La più bella delle vergogne”? I vertici della Fondazione Matera-Basilicata 2019 scrivono: “È un progetto multidisciplinare che vuole indagare le declinazioni del tema della vergogna legate a temi civici e sociali di pertinenza europea, come gli sbarchi dei clandestini sulle coste dell’Italia meridionale, la violenza sulle donne, i suicidi degli omosessuali, le crescenti disuguaglianze economiche, la disoccupazione giovanile, il riemergere del razzismo”.
Argomenti di indagine artistica e oggetto di ricerca attraverso il teatro e la danza contemporanea. Iniziativa realizzata in collaborazione con il Teatro Stabile Mercadante di Napoli. Prevede due opere sul tema della vergogna: “Paradiso perduto-Leela” affidata alla compagnia di danza israeliana Vertigo Dance Company da rappresentare nell’antico Teatro Grande di Pompei e nella Cava del Sole di Matera, e “Noblesse Oblige” produzione teatrale con regia di Mariolina Venezia.
Responsabile del programma è Ariane Bieou, manager area culturale della Fondazione Matera 2019 (retribuzione lorda annuale euro 70.000,00 e relativo premio lordo di euro 8.235,00), nata a Cavaillon (Francia) residente a Torino, laurea in Architettura, già architetto associato di Gipiastudio Architetti Associati di Torino, coordinatrice project manager di Insitu european network e direttore artistico di “Artinstrada” Piemonte dal Vivo al festival Chalon dans la Rue.
Manifestazione approvata dal Consiglio di amministrazione della Fondazione e dal direttore generale nonché manager amministrativo e finanziario Paolo Verri (emolumento lordo annuale pari a 98.023,38 euro e relativo premio lordo di 19.604,67 euro) nato a Torino, laurea in Lettere e Filosofia Università Cattolica di Milano, già nello staff dell’assessore al Commercio e Promozione della Città del Comune di Torino Fiorenzo Alfieri, direttore Associazione Torino Internazionale, direttore contenuti espositivi ed eventi Padiglione Italia EXPO 2015, dal 2011 direttore Comitato Matera 2019, dal 15 dicembre 2015 a febbraio 2017 commissario dell’agenzia Pugliapromozione su nomina del presidente della Giunta regionale pugliese Michele Emiliano.
Il finanziamento per i due spettacoli, nella misura di 170 mila euro, trova copertura nella “pianificazione della Linea di intervento denominata Fratture/Beautiful Shame”. Vediamo.

  • Vertigo dance company:
    cachet 80.000,00 €
    scheda tecnica + Cava del Sole 50.000,00 €
    sopralluoghi 500,00 €
    trasporto artisti 2.000,00 €
    alloggio 5.000,00 €
    catering 500,00 €
    comunicazione 2.000,00 €
  • Noblesse Oblige-Mariolina Venezia:
    cachet 17.500,00 €
    noleggio spazio 2.500,00 €
    scheda tecnica 8.000,00 €
    vitto e alloggio 500,00 €
    comunicazione 1.500,00 €

Mariolina Venezia è nata a Matera, vive a Roma dove lavora per teatro cinema e Tv. Ha pubblicato alcuni libri di poesia in Francia e, per la casa editrice Einaudi di Torino, i romanzi “Mille anni che sto qui” vincitore Premio Campiello del 2007, ”Da dove viene il vento”, ”Maltempo”, “ Come piante tra i Sassi” e “Rione Serra Venerdì. Imma Tataranni e le trappole del passato” sulla cui copertina si legge quanto segue “La vita non è una melanzana che la metti sott’olio e te la mangi un’altra volta”.
Ah, ecco.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore