Bari, sciopero delle Guardie giurate per mancato rinnovo del contratto

Si sono fermati anche a Bari i lavoratori della Vigilanza privata che attendono da 42 mesi il rinnovo del contratto di lavoro. I sindacati provinciali Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil hanno confermato l’adesione degli addetti del comparto allo sciopero nazionale proclamato nelle giornate dell’1 e 2 agosto per l’intero turno lavorativo.
I dipendenti degli istituti e delle imprese di vigilanza privata e dei servizi fiduciari lamentano il mancato rinnovo del CCNL scaduto il 31 dicembre 2015 e che in tutta Italia interessa 70 mila addetti del comparto.
Nel mirino dei lavoratori, tra le altre questioni, il “periodo di comporto in caso di malattia”, un nuovo sistema di distribuzione dell’orario di lavoro (con la facoltà per il datore di lavoro di spalmare la prestazione quotidiana in un arco orario di 13 ore giornaliere e con periodo di superamento dell’orario settimanale nel corso dell’anno), l’aumento delle percentuali di lavoro discontinuo (somministrazione e tempo determinato) e l’introduzione del lavoro intermittente in servizi particolari quali i servizi svolti per mansioni delle guardie particolari giurate: tutte proposte che i sindacati respingono con fermezza.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore