Beni culturali, nove milioni di euro a Puglia e Basilicata

Sono 180 milioni di euro i soldi destinati dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali per la tutela del patrimonio culturale italiano. Il programma biennale approvato dal ministro Alberto Bonisoli riguarda 595 interventi, di cui 22 in Puglia, per un importo complessivo di 5.459.800,00 euro, e 22 in Basilicata, per un totale di 3.740.081,90 euro.
Tra i progetti finanziati in Puglia, le cifre più significative sono quelle destinate all’Anfiteatro Romano di Lecce per il miglioramento dell’accessibilità e della sicurezza, per l’adeguamento degli impianti e per l’illuminazione dell’area (1.400.000,00 euro), consolidamento statico e al restauro architettonico sia della chiesa di Santa Maria La Porta, a Palo del Colle (Ba), sia di quella di San Domenico, a Bitonto (Ba), finanziate rispettivamente con 650 mila e 600 mila euro.
Lavori di messa in sicurezza, recupero e restauro sono previsti per l’Acquedotto del Triglio, a Taranto con uno stanziamento di 650 mila euro, mentre 500 mila euro saranno destinati per il completamento dei restauri delle superfici decorate interne del Santuario del SS Crocifisso, a Galatone (Le).
400 mila euro stanziati per l’eliminazione delle barriere architettoniche e il miglioramento dei servizi igienici del Castello Svevo di Trani e di Castel Del Monte. Particolare attenzione è destinata alla Biblioteca Nazionale di Bari che ha ottenuto risorse pari a 234.800,00 euro per lavori che vanno dal ripristino degli intonaci alla climatizzazione alla sicurezza degli impianti, con il ripristino del sistema di videosorveglianza. Destinati fondi anche al Convento di Sant’Antonio di Taranto, alla sede della Soprintendenza di Foggia, al Santuario Maria SS. Assunta di Tricase (Le).
La Basilicata ottiene circa 3,7 milioni di euro in totale. Un milione di euro per i lavori nell’ex Convento di S.Lucia alla Fontana a Matera, per il restauro, risanamento conservativo e l’adeguamento degli impianti. 700 mila euro vanno al Museo Archeologico Nazionale di Metaponto (Mt) per l’allestimento della mostra “Basilicata, terra d’archeologia. I materiali provenienti da Reggio” (programma Matera 2019), e per i lavori di musealizzazione e rifunzionalizzazione delle pertinenze esterne.
Fondi anche per il Parco Archeologico di Grumento (Pz), che ottiene 385 mila euro per il miglioramento dell’accessibilità e la manutenzione straordinaria di strutture e arredi. Finanziamenti anche a Irsina (Mt), per la Statua di Sant’Eufemia e gli affreschi della cripta della chiesa di S.Francesco (200 mila euro), a Stigliano (Mt) per la Chiesa Madre (100 mila euro), al Museo Pallottino di Melfi (Pz) nel castello federiciano, per la manutenzione straordinaria (100 mila euro), a Maratea (Pz) per il riallestimento della Pinacoteca Angelo Brando di Palazzo De Lieto (30 mila euro), alla nuova sede della Biblioteca Nazionale di Potenza (350 mila euro), a Venosa (Pz) per le catacombe ebraiche, a Calvello (Pz) per il restauro degli affreschi del Chiostro Santa Maria del Plano, a Policoro (Pz) per il Museo Archeologico Nazionale della Siritide e a Tricarico (Mt) per il Palazzo Ducale.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore