La stagione lirica 2019 del Taranto Opera Festival

Torna in città la stagione lirica con i grandi nomi e i tradizionali allestimenti con la “Taranto Opera Festival”, a cura dell’amministrazione comunale e dell’associazione musicale “Domenico Savino”, che si svolgerà nel teatro all’aperto di Villa Peripato a Taranto. Si partirà il 28 giugno con “Traviata” di Giuseppe Verdi, con Cristina Park (Premio Renata Tebaldi 2000) nei panni di Violetta e la regia di Ines Salazar (Premio Callas 1983).
Il 13 luglio sarà la volta del “Gran Gala Lirico”, prodotto in collaborazione con “Opera in Roma” e che vedrà la partecipazione di Katia Ricciarelli. Ultimo appuntamento in programma, il 3 agosto, con “Elisir d’amore” di Gaetano Donizetti per la regia di Giovanna Nocetti. L’orchestra della “Taranto Opera Festival” sarà diretta dal maestro Davide Dellisanti.
“Almeno negli ultimi tempi, Taranto non ha mai avuto un festival dedicato alla lirica, a parte quello dedicato a Giovanni Paisiello – afferma l’assessore alla cultura Fabiano Marti –. Sono perciò contentissimo di questo progetto che risponderà alle attese dei tarantini e per il cui programma l’amministrazione comunale ha lavorato proficuamente assieme al direttore artistico Davide Dellisanti e ai responsabili della “Domenico Savino” Pierpaolo Cuccaro e Pierpaolo De Padova. Per attrarre il grande pubblico abbiamo stabilito prezzi popolarissimi, nonostante questi allestimenti abbiano costi rilevanti. Siamo anche in contatto con alcuni tour operator per far giungere comitive di appassionati da altre città nei giorni della rassegna, che costituirà anche un’occasione di crescita per i nostri talenti attraverso dei workshop nei giorni degli spettacoli”.
Il direttore artistico Davide Dellisanti (il più giovane in Italia con questo incarico, avendo già diretto il “Taormina Opera Stars”) spiega che l’obiettivo del festival è anche dalla valorizzazione del teatro lirico di tradizione italiana, motivando così la scelta di titoli quali ‘Traviata’ ed ‘Elisir d’amore’. “Abbiamo anche intenzione – ha annunciato – di far assistere il pubblico alle prove, affinché possano vedere come nasce lo spettacolo”. Infine Pierpaolo De Padova della “Domenico Savino” ha spiegato che nelle rappresentazioni operistiche lavoreranno, nei vari ambiti, fino a duecento persone, con la partecipazione di giovani cantanti ionici, come il baritono Luca Simonetti, vincitore di numerosi concorsi. Egli ha inoltre motivato la scelta di portare Katia Ricciarelli quale protagonista del “Gran Gala Lirico” in quanto esponente di spicco dei cantanti d’opera e per il suo mezzo secolo di carriera.
Cuccaro si è anche soffermato sulla estrema popolarità dei ticket per ogni singolo spettacolo: 25 euro e 15 per i giovani fino ai 25 anni; sarà possibile anche sottoscrivere abbonamenti a prezzi più che popolari: 35 euro. Allo studio sono anche iniziative promozionali con le attività commerciali, come la possibilità di usufruire di sconti sugli acquisti alla presentazione dei ticket o dell’abbonamento, che potrà essere sottoscritto per maggio al Fusco e nella sede dell’associazione, in via Cavour 24. L’allestimento del “Taranto Opera Festival” è stato reso possibile grazie anche al contributo della Banca di Taranto, sempre attenta alla vita sociale e culturale della città, presente alla conferenza stampa con il presidente Lelio Miro, che ha auspicato una crescita dell’iniziativa anche a livello internazionale.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore