Rinviata l’assemblea dei soci della Banca Popolare di Bari

Il Consiglio di Amministrazione della Banca Popolare di Bari ha deciso nuove rettifiche sui crediti per il bilancio 2018 e ha spostato l’assemblea degli azionisti per l’approvazione dei conti al 13 e al 14 luglio prossimi «al fine di consentire la migliore definizione delle operazioni in corso». Lo si legge nel comunicato sull’istituto di credito secondo cui il consiglio «ha deliberato la contabilizzazione di ulteriori rettifiche su crediti per circa 25 milioni, relative a posizioni, di valore unitario non significativo, classificate unlikely to pay».
Di conseguenza la perdita netta consolidata dell’esercizio 2018 si fissa a 397,2 milioni e i ratio patrimoniali di Gruppo si rideterminano al 7,52% per quanto concerne il CET1 ratio ed il Tier One ratio e al 9,78% per il Total Capital Ratio.
«Già in data 13 maggio il Consiglio di Amministrazione aveva deliberato il Piano di conservazione del capitale, trasmesso alla Vigilanza per l’approvazione. La realizzazione delle iniziative in precedenza descritte e di quelle ulteriori previste dal Piano, consentirà di riportare in tempi brevi i ratio su valori superiori alle soglie di Overall Capital Requirement correnti».
Infine, nell’ambito delle iniziative rivolte alla compagine sociale, la banca ha raggiunto un accordo con varie Associazioni rappresentative dei Consumatori, stanziando un apposito plafond destinato ad una procedura di conciliazione.
La Banca sta anche valutando la riproposizione di iniziative di natura solidaristica sempre destinate alla compagine sociale. La Banca, inoltre, entro la metà del prossimo mese di luglio, perfezionerà l’operazione di capital relief relativa a un portafoglio crediti a privati e piccole e medie imprese pari a circa 2,9 miliardi.
È quanto annuncia l’istituto di credito secondo cui «la prossima settimana avverrà la cessione di un portafoglio costituito da finanziamenti al settore energia erogati dalla Banca».

Potrebbe piacerti anche Altri di autore