Taranto candidata per organizzare i Giochi del Mediterraneo 2025

È ufficiale la candidatura di Taranto per organizzare i Giochi del Mediteranneo 2025. Decisione annunciata in una conferenza congiunta al Coni di Roma seguita alla Giunta nazionale, alla presenza del sottosegretario con delega allo Sport Giancarlo Giorgetti, del ministro per il Sud Barbara Lezzi, del presidente del Coni, Giovanni Malagò, e del sindaco di Taranto Rinaldo Melucci, mentre telefonicamente è intervenuto anche il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano.
«Una sfida sportiva ma anche per lasciare un’eredità sul territorio”: così il sottosegretario Giorgetti parla della candidatura di Taranto. «Oggi confermiamo e assecondiamo la candidatura di Taranto e della Puglia – prosegue Giorgetti – Abbiamo tante sfide relativamente ai grandi eventi, per noi è un’altra sfida sportiva ma anche per lasciare un’eredità sul territorio. Il governo c’è e supporta su tutto, ma si affida molto anche alle capacità degli Enti locali e siamo convinti che questa metodologia possa premiare».
«Abbiamo formalizzato la candidatura di Taranto ai giochi del Mediterraneo 2025. Abbiamo parlato con il sindaco di Taranto, collaborato con la regione Puglia, con il presidente del Coni, con il sottosegretario allo sport Giorgetti. In base alla proposta avanzata Taranto farà sistema anche con i comuni di Brindisi e Lecce. Tutto il Salento sarà impegnato in questo grande evento sportivo, che sarà preceduto da diversi investimenti: penso agli impianti sportivi, ma anche al rafforzamento di reti viarie e ferroviarie», parole del ministro per il Sud Barbara Lezzi in una diretta Facebook.
«Oggi mi sono commosso quando ho avuto l’annuncio che il Governo, e in particolare il sottosegretario Giorgetti che ringrazio, aveva deciso di sostenere Taranto come candidatura italiana per i Giochi del Mediterraneo. Noi dalla Puglia ce la metteremo tutta, anche perché i Giochi li dovranno organizzare, insieme al Comitato, la Regione e il Comune. Una sfida tutta pugliese con il sostegno dell’Italia». Lo sottolinea in una nota il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. Questo «grande evento», aggiunge il governatore, «consentirà a tutte le attività della città, economiche e turistiche, di avere una pietra miliare rispetto alla quale cambiare l’infrastrutturazione materiale e immateriale della città». «Significa – rileva – avere un obiettivo». «Questo obiettivo – conclude Emiliano – ha natura eminentemente sportiva, ma è facile immaginare che per Taranto essere al centro dell’attenzione della propria regione e dell’Italia intera è un motivo di grandissima soddisfazione».

Potrebbe piacerti anche Altri di autore