Banca Popolare di Puglia e Basilicata investe sulla formazione di 400 dipendenti

La Banca Popolare di Puglia e Basilicata considera la formazione del Personale leva strategica su cui agire per soddisfare al meglio la propria clientela e competere in un contesto in rapida trasformazione. Pertanto ha presentato al Fondo Banche Assicurazioni (FBA) il Piano formativo che coinvolgerà circa 400 dipendenti (su un totale di circa 1000): “Evoluzione e flessibilità”, il futuro è quì in collaborazione con Abiformazione e Focus Consulting.
In linea con il Piano Industriale, il cui obiettivo è consolidare il posizionamento di banca storica di riferimento del territorio, ed implementando un nuovo modello di business caratterizzato dallo sviluppo dell’offerta digitale per tutte le fasce di clientela e dall’evoluzione dei servizi di consulenza ad alto valore aggiunto, il Programma formativo presentato a FBA, si incentra su tre principali direttrici: evoluzione dell’offerta di servizi digitali e consulenziali per fornire una risposta moderna e completa alle varie e differenti esigenze; il livello di servizio e di efficienza operativa, per aumentare la cura dei clienti; e il livello di servizio agendo sullo sviluppo delle competenze personali dei gestori che operano in rete commerciale, per soddisfare anche la clientela più evoluta in un contesto sempre più demanding: coniugare produttività e pari opportunità.
La BPPB adotta una politica di “managing diversity” per sviluppare buone pratiche e modelli di gestione d’ausilio alla conciliazione lavoro/famiglia e al rientro delle donne al lavoro post maternità.
Abiformazione curerà le attività formative volte allo sviluppo delle competenze trasversali dei gestori commerciali e di quelle legate all’offerta di servizi digitali e al tema MIFID2.
Focus Consulting si occuperà invece del tema delle pari opportunità sviluppando il progetto “MAMME & WORK”, che – facendo leva su motivazione, competenze e reti di relazione e aggiornando le competenze delle neo-mamme – consente lo scambio di esperienze e la riattivazione di energia per gestire il rientro al lavoro e orientarsi nuovamente in un’organizzazione in costante evoluzione organizzativa e digitale.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore