Frodi alimentari, accordo tra Regione Puglia e Comando Regione Carabinieri Forestali

Più tutele e controlli per i produttori agricoli e agroalimentari e per i consumatori. Siglato protocollo d’intesa, presso il Palazzo regionale agricoltura, tra la Regione Puglia e il Comando regionale Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari Carabinieri nell’ambito delle attività di contrasto alle frodi al sistema alimentare pugliese.
L’accordo ha l’obiettivo di difendere la prevenzione e repressione delle contraffazioni delle produzioni agroalimentari e degli illeciti al fine di assicurare la sicurezza alimentare del consumatore e di tutela dei marchi di rilievo regionale, come il Marchio di Qualità Puglia, o certificati Dop e IGP.
La collaborazione è finalizzata, altresì, a garantire la sicurezza e tutela delle produzioni agroalimentari per meglio tutelare i prodotti regionali, i prodotti garantiti dai disciplinari regionali e nazionali, i consumatori e le aziende del settore rispettose delle normative in materia.
Attenzione rivolta a contrastare le frodi al sistema alimentare, con particolare riguardo alle materie prime non regionali, che sono introdotte nel ciclo di lavorazione dei prodotti pugliesi.
I controlli sono orientati a:

  • garantire il rispetto di tutte le normative regionali, nazionali e comunitarie;
  • assicurare un’adeguata azione antifrode a tutela delle indicazioni geografiche e delle denominazioni di origine dei prodotti agricoli e alimentari;
  • assicurare il regolare utilizzo del Regime di qualità regionale “Prodotti di Qualità”, al fine di favorirne la corretta gestione, e la più efficace attuazione delle misure di salvaguardia comunitarie, nazionali e regionali;
  • verificare le dichiarazioni dei primi acquirenti latte, per garantire la tracciabilità degli stessi;
  • garantire la tracciabilità delle uova nei processi di imballaggio.

Il protocollo istituisce una commissione paritetica (costituita in part da componenti Comando Regione Carabinieri Forestale “Puglia” da dirigenti e funzionari in servizio presso il Dipartimento regionale Agricoltura) con il compito di comporre bonariamente divergenze operative ed amministrative eventualmente insorte nonché stabilire eventualmente degli indicatori di valutazione da sottoporre a verifica per l’esatto adempimento dei programmi operativi stabiliti ai sensi dell’accordo.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore