Vini pugliesi al PROWEIN di Dusseldorf
 

I vini autoctoni di Puglia nelle versioni bianco, rosato e rosso presenti alla 25esima edizione di ProWein, per consolidare la propria presenza in Germania che con una quota di mercato pari al 36% (fonte Istituto del vino italiano di qualità Grandi Marchi) rappresenta uno dei principali Paesi per l’export del vino italiano. L’evento fieristico, in programma a Düsseldorf da oggi al 19 marzo prossimo, è la manifestazione di punta nello scenario enoico internazionale.
Con oltre 6.368 espositori da 133 paesi e 60.000 visitatori registrati nel 2018, ProWein si conferma un’occasione alla quale non mancare per la promozione dell’enologia di qualità pugliese per rafforzare la propria presenza nel mercato nord europeo cogliendo le opportunità anche provenienti da altri mercati esteri.
Straordinaria la partecipazione delle cantine di Puglia, con ben 60 aziende presenti all’interno nell’area espositiva istituzionale riservata alla Regione Puglia Assessorato all’Agricoltura e Unioncamere Puglia nel Padigione 16 (Sud Italia), con una ricca proposta di vini ottenuti principalmente da vitigni autoctoni.
Durante i tre giorni la Puglia proporrà due attività per catalizzare l’attenzione di buyer e giornalisti sulla sua offerta. Al centro dell’area espositiva lo spazio Enoteca sarà animato dal Movimento Turismo del Vino Puglia che, tutti i giorni dalle 10 alle 18, condurrà degustazioni dei vini degli espositori, guidate da sommelier di lingua tedesca e inglese. Alle ore 12 e alle ore 17 di ogni giorno, in programma anche Focus di approfondimento che metteranno in risalto l’immensa ricchezza vitivinicola della regione: dai tre vitigni autoctoni più famosi (Primitivo, Negroamaro e Nero di Troia) passando per bianchi e rosati ed arrivare agli autoctoni meno noti.
Si inizia con i Bianchi (Fiano, Minutolo, Bombino Bianco, Malvasia, Verdeca, Falanghina) e il Primitivo per proseguire lunedì 18 marzo con i Rosati (Bombino Nero, Nero di Troia, Primitivo e Negroamaro) e il Nero di Troia e concludere martedì 19 marzo con i Rossi minori (Ottavianello, Susumaniello, Malvasia, Montepulciano, Aglianico) e il Negroamaro.
Vetrina di prestigio sarà l’area riservata alla nota rivista tedesca Vinum – Padiglione 14 Stand C61 – con le tre masterclass guidate dai giornalisti Christian Eder ed Ursula Geiger. I tre appuntamenti, uno per giorno, racconteranno i Grandi Rossi di Puglia (Nero di Troia, Negroamaro e Primitivo) con degustazione di alcune etichette rappresentative.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore