Xylella, consiglieri regionali scrivono al presidente Mattarella

«Le chiediamo di programmare al più presto una visita istituzionale in Puglia, e in particolare nei luoghi distrutti dalla Xylella, per cogliere anche visivamente il dramma che stiamo vivendo, così da incoraggiare le istituzioni politiche e scientifiche e contribuire a iscrivere la vicenda tra le questioni di maggiore interesse nazionale».
È quanto si legge nella lettera d’invito inviata al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, dai consiglieri regionali Fabiano Amati, Sergio Blasi, Napoleone Cera, Ruggiero Mennea, Gianni Liviano e Donato Pentassuglia.
«Allo stato, l’intero Salento si presenta con la completa distruzione sia del paesaggio olivetato che di importanti settori produttivi (olivicoltura, oleifici e vivaismo) – si legge nella missiva -, con ripercussioni nel settore turistico-alberghiero, che ha costruito un punto d’attrazione anche sull’incanto del paesaggio pugliese».
Le strategie di contrasto al propagarsi del batterio – scrivono ancora – sono state rallentate da problemi burocratici “interferenze tra i poteri dello Stato e dal solito scetticismo nei confronti della prova scientifica, scaduto in anti-intellettualismo come mezzo più idoneo per giustificare le più funeste insinuazioni complottiste».
Ora, scrivono i consiglieri «c’è la necessità di frenare l’ulteriore avanzata della patologia vegetale e di ricominciare negli ambiti e settori compromessi», rendendo «solerte e priva di tentennamenti la strategia, e c’è da ricostruire paesaggio e produttività. A tal fine è indispensabile che il Governo e il Parlamento si facciano carico di offrire sia risorse economiche che procedure di maggiore snellezza».
«Nella consapevolezza che questo problema oggi interessi la Puglia ma si presenti per aggredire i più ampi interessi dell’Italia e dell’Europa – sottolineano i consiglieri regionali – pensiamo che la Sua riconosciuta autorevolezza politica e morale possa essere d’aiuto. Ci creda, abbiamo bisogno del suo aiuto».

Potrebbe piacerti anche Altri di autore