Banca Popolare di Bari, ecco il piano industriale 2019-2023

“Rafforzamento patrimoniale e ingresso nuovi soci”. È quanto prevede il nuovo piano industriale 2019-2023 approvato dal consiglio di amministrazione della Banca Popolare di Bari.
«Nel contempo» scrive l’istituto barese è previsto «lo sviluppo dell’attuale banca cooperativa, partecipe del consolidamento del sistema delle popolari attraverso la “banca della comunità”, finalizzata a rafforzare la capacità produttiva e competitiva degli aderenti e a preservare le specificità delle attuali realtà cooperative».
Il piano del Gruppo bancario barese prevede poi «la reingegnerizzazione del business, orientata al consolidamento della vocazione territoriale ed al recupero di redditività, puntando sulla qualificazione del servizio alle piccole e medie imprese e alle famiglie, nonché sulla valorizzazione delle potenzialità di filiere e distretti industriali».
Inoltre «lo sviluppo del canale digitale, fattore fondamentale per supportare e accrescere la base di clientela e, per altro verso, orientare il business verso nuovi modelli centrati sull’adozione di tecnologie innovative».
Per i crediti deteriorati (npl), la Banca conta di «migliorare gli indicatori di qualità creditizia, traguardando le best practice di sistema, attraverso la messa a regime delle efficaci politiche di derisking realizzate tra il 2014 e il 2018».
In merito all’attuazione del Piano sono previsti il riposizionamento delle strutture della Direzione Generale e “… l’attivazione di cantieri progettuali – già definiti e presidiati da uno steering committee – con il rafforzamento del basket delle competenze”.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore