Apple blocca tutte le app esterne di Facebook

Apple è intervenuta in maniera pesante e senza precedenti nei confronti di Facebook, a poche ore dallo scandalo che ha visto nuovamente come protagonista il social network di Zuckerberg, accusato di aver nuovamente dato un prezzo alla privacy dei suoi utenti, minori inclusi: 20 dollari (in gift card) al mese per avere accesso completo a tutta la loro vita digitale presente sullo smartphone.
La reazione di Apple non si è fatta attendere e ha bloccato i certificati utilizzati da Facebook per distribuire le sue app aziendali (e non solo) sugli iPhone e gli iPad dei suoi dipendenti.
L’effetto di questa mossa è ben più grave di quanto si possa immaginare, dal momento che non solo blocca in maniera definitiva la famosa VPN al centro dello scandalo, ma impedisce al social network di avviare le sue applicazioni in fase sperimentale (come le beta dei vari servizi) e persino quelle sviluppate ad uso e consumo dei suoi dipendenti, tra le quali una per la gestione dei trasporti.
I vertici della multinazionale americana dichiarano che Facebook ha “…infranto l’accordo che regola il programma dedicato alle aziende, e che questa violazione comporta la revoca immediata dei certificati utilizzati per il corretto avvio delle app”.
Le due società si sono punzecchiate più volte nel corso degli ultimi mesi a causa del tema della privacy, quindi era lecito aspettarsi una forte reazione di Apple a questo scandalo, visto che la società fondata da Steve Jobs non vuol avere alcun legame con una vicenda così controversa.
Secondo una fonte vicina al social, la mossa di Apple ha provocato grossi problemi nell’azienda, visto che è venuta meno la possibilità di utilizzare tutte le versioni sperimentali di Facebook, Messenger, Instagram e così via, dal momento che ognuna delle app non presenti sullo store è collegata ad un singolo certificato aziendale. Ora non è possibile installare e persino avviare queste applicazioni.
Si attende con curiosità la reazione di Facebook.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore