Turismo, InPuglia365 colori e sapori della primavera

La vacanza in Puglia rigenera sempre, ma nei week end dal 2 marzo al 26 maggio 2019 può anche incuriosire ed essere sicuramente un piacere per il palato, grazie alla seconda tornata del ricco calendario di esperienze dI “InPuglia365” legate all’enogastronomia, alla cultura e al turismo slow.
I 31 operatori turistici pugliesi, fra cui molti tour operator, selezionati con l’avviso pubblico di Pugliapromozione InPuglia365 che ha stanziato 655 mila euro, offrono a turisti e cittadini un programma di attività veramente ricco e innovativo.
Sono tanti gli itinerari per conoscere e vivere il territorio pugliese: attività escursionistiche; visite guidate ai luoghi di interesse storico-artistico-culturale; esperienze enogastronomiche.
Tutto secondo il “lifestylepugliese”, uno stile di vita autentico, decisamente antistress. Ben 450 gli appuntamenti del tutto gratuiti, per 15 week end in 86 diverse località della Puglia che privilegiano i borghi dell’entroterra e il paesaggio rurale, ma non disdegnano anche le località della costa.
L’offerta di appuntamenti e iniziative, che si concentra maggiormente a Pasqua e il 1 maggio, è stimolante e a volte insolita: tanti laboratori che riscoprono le usanze culinarie, visite guidate, performance, escursioni e degustazioni.
Nel progetto Inpuglia365 gli operatori usufruiscono anche di una immagine coordinata ed elaborata da Pugliapromozione per promuovere le loro iniziative. È in stampa inoltre una guida cartacea in distribuzione in tutta la Puglia, attraverso i principali Info-point della rete Regionale. Le iniziative saranno on line su www.inpuglia365.it In questa edizione di InPuglia365 continua il focus su Matera 2019 che rappresenta un’importante occasione di promozione turistica del territorio pugliese, in virtù della contiguità territoriale tra le due regioni. Proseguono e si intensificano le attività di comunicazione e divulgazione delle iniziative del programma “InPuglia365 – Cultura, Natura, Gusto” avviate nella prima tornata, per stimolare la curiosità e la partecipazione dei turisti in visita al capoluogo lucano.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore