Regione Puglia, i consiglieri sanzionati per le assenze

La Legge regionale è la numero 8 dell’anno 2003. Disciplina il trattamento economico e previdenziale dei consiglieri. Nel corso degli anni sono state fatte modifiche e integrazioni.
Per esempio, le ritenute monetarie a carico dei consiglieri viste le assenze/sostituzioni alle riunioni di Consiglio regionale, conferenza dei presidenti, commissioni.
L’Ufficio di presidenza del Consiglio ha stilato – periodo luglio-settembre 2018 – la lista dei consiglieri regionali (ultimo documento disponibile) a cui viene applicata la trattenuta sullo stipendio mensile.
Quindi si ha:

Ernesto Abaterusso LeU-Progressisti 560,00 euro
Cosimo Borracino LeU-Progressisti 60,00 euro
Francesco Paolo Campo PD 300,00 euro
Andrea Caroppo Noi con Salvini 60,00 euro
Cristian Casili M5S 40,00 euro
Mario Conca M5S 120,00 euro
Francesca Franzoso Forza Italia 120,00 euro
Marco Galante M5S 180,00 euro
Giovanni Liviano Gruppo Misto 120,00 euro
Nicola Marmo Forza Italia 60,00 euro
Luigi Morgante Area Popolare 300,00 euro
Mario Pendinelli Emiliano sindaco di Puglia 200,00 euro

Nel corso dei mesi di aprile e maggio 2017 gli assenti sono:

Sergio Blasi PD 200,00 euro
Francesco Paolo Campo PD 600,00 euro
Andrea Caroppo Noi con Salvini 120,00 euro
Cristian Casili M5S 120,00 euro
Francesca Franzoso Forza Italia 60,00 euro
Antonella Laricchia M5S 200,00 euro
Giovanni Liviano PD 440,00 euro
Luigi Manca Direzione Italia 60,00 euro
Michele Mazzarano PD 240,00 euro
Luigi Morgante Area Popolare 120,00 euro
Mario Pendinelli Emiliano sindaco di Puglia 480,00 euro
Renato Perrini Direzione Italia 240,00 euro
Giuseppe Romano MdP 120,00 euro
Sabino Zinni Emiliano sindaco di Puglia 360,00 euro

L’elenco dei consiglieri non presenti nei mesi di gennaio, febbraio e marzo 2017 riporta:

Abaterusso Ernesto PD 720,00 euro
Bozzetti Gianluca M5S 60,00 euro
Laricchia Antonella M5S 240,00 euro
Amati Fabiano PD 180,00 euro
Conca Mario M5S 120,00 euro
Franzoso Francesca Forza Italia 60,00 euro
Campo Francesco Paolo PD 680,00 euro
Galante Mario M5S 120,00 euro
Gatta Diego Forza Italia 60,00 euro
Lacarra Marco PD 120,00 euro
Manca Luigi Direzione Italia 60,00 euro
Liviano Giovanni PD 240,00 euro
Morgante Luigi Area Popolare 60,00 euro
Marmo Nicola Forza Italia 120,00 euro
Perrini Renato Direzione Italia 480,00 euro
Pellegrino Paolo La Puglia con Emiliano 60,00 euro
Pentassuglia Donato PD 60,00 euro
Stea Giovanni Area Popolare 60,00 euro
Turco Giuseppe La Puglia con Emiliano 120,00 euro
Vizzino Mauro Emiliano sindaco di Puglia 240,00 euro
Romano Giuseppe MdP 240,00 euro

Per quanto riguarda i mesi di luglio, agosto e settembre 2016 i non presenti sono:

Bozzetti Gianluca M5S 200,00 euro
Abaterusso Ernesto PD 240,00 euro
Barone Rosa M5S 120,00 euro
Conca Mario M5S 120,00 euro
De Leonardis Giovanni PD 180,00 euro
Lacarra Mario PD 380,00 euro
Manca Luigi COR 460,00 euro
Cera Napoleone Gruppo Popolari 240,00 euro
Franzoso Francesca Forza Italia 120,00 euro
Liviano Giovanni Emiliano sindaco di Puglia 380,00 euro
Mazzarano Michele PD 280,00 euro
Morgante Luigi Area Popolare 200,00 euro
Pisicchio Alfonso La Puglia con Emiliano 460,00 euro
Ventola Francesco COR 520,00 euro
Vizzino Mauro Emiliano sindaco di Puglia 200,00 euro
Zinni Sabino Emiliano sindaco di Puglia 80,00 euro

Le assenze registrate nei mesi di aprile, maggio e giugno 2016 indicano i consiglieri:

Abbaterusso Ernesto PD 440,00 euro
Barone Rosa M5S 180,00 euro
Campo Francesco Paolo PD 120,00 euro
Cera Napoleone Gruppo Popolari 240,00 euro
De Leonardis Giovanni Area Popolare 180,00 euro
Franzoso Francesca Forza Italia 60,00 euro
Galante Marco M5S 60,00 euro
Lacarra Marco PD 120,00 euro
Laricchia Antonella M5S 240,00 euro
Liviano Giovanni Emiliano sindaco di Puglia 320,00 euro
Manca Luigi COR 120,00 euro
Mazzarano Michele PD 240,00 euro
Mennea Ruggiero PD 120,00 euro
Pellegrino Paolo La Puglia con Emiliano 120,00 euro
Pendinelli Mario Emiliano sindaco di Puglia 440,00 euro
Pentassuglia Donato PD 180,00 euro
Stea Giovanni Area Popolare 240,00 euro
Ventola Francesco COR 180,00 euro

Dal 1° luglio 2015 i cinquanta consiglieri regionali riscuotono, mensilmente, 7.000,00 euro ciascuno quale indennità di carica e funzione.
A cui bisogna aggiungere 2.700,00 euro per il presidente della Giunta e del Consiglio, 1.500,00 euro per il vicepresidente della Giunta e del Consiglio, presidente Gruppo consiliare, consigliere segretario e assessore esterno. Più euro 4.100,00 mensili in favore di consiglieri, presidenti, assessori per “spese esercizio di mandato”.
Una retribuzione, diciamo così, significativa al tempo, dicembre 2018, di disoccupazione e precariato cronici e neosottosviluppo economico e cassa integrazione perenne, tasse e burocrazia che ostacolano qualsiasi tentativo di progresso minino o intrapresa autonoma in una Puglia e in un Paese dove il futuro prossimo è un buco nero in fondo al tram.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore