Bari, tremila Gilet Arancioni in piazza Prefettura

Centocinquanta trattori e tremila Gilet Arancioni hanno manifestato lungo le strade di Bari per concentrarsi infine in Piazza Prefettura. A fianco degli agricoltori pugliesi schierati Confagricoltura, Cia, Liberi Agricoltori, Associaizone Frantoiani di Puglia, Italia Olivicola, Cgil, Cisl, Uil, Collegio regionale dei Periti Agrari, Ordine degli Agronomi.
«È una piazza bellissima, dietro questi Gilet arancioni c’è il cuore degli operatori della terra che è qui per manifestare perché il tappo è saltato e non ne possiamo più di aspettare, tra indecisioni, perdite di tempo e rimpalli di responsabilità tra Governo centrale e governo regionale». Così Onofrio Spagnoletti Zeuli, portavoce dei Gilet Arancioni, intervevendo in piazza Prefettura.
«Naturalmente ci differenziamo dai gilet gialli della Francia – dice Spagnoletti Zeuli – perché il nostro è un movimento sempre pacifico. Batteremo i piedi fortemente finché non otterremo il decreto per la grande calamità della gelata, per la Xylella e i Psr che ancora non partono».
«Sarebbe un grandissimo segnale di cambiamento se il ministro Centinaio venisse a Bari – continua – non a parlare con una delegazione dei Gilet arancioni o col portavoce, ma con tutti gli agricoltori. In alternativa siamo pronti ad incontrarlo insieme a tutte le altre delegazioni che riterrà di invitare, ma in una data diversa da quella di domani».
Perché «non intendiamo – rileva Spagnoletti Zeuli – prestare il fianco a chi organizza (riferendosi a Coldiretti, che non ha aderito alla manifestazione dei Gilet Arancioni), guarda caso proprio domani, un’altra sceneggiata dopo quella del 31 dicembre sotto la Regione Puglia, stavolta sotto il Ministero luogo dell’incontro, per prendersi meriti che proprio non ci sono e per issare ancora una volta la bandiera dell’arroganza alla faccia dei problemi veri degli agricoltori e degli Olivicoltori pugliesi».
All’arrivo dei trattori in Corso Vittorio Emanuele gli agricoltori hanno intonato l’inno nazionale. Presenti alcuni sindaci pugliesi con fasce tricolori e gli stessi Gilet arancioni degli agricoltori.
Intanto il Ministro Centinaio in una nota scrive che “mercoledì 9 gennaio incontrerò a Roma la delegazione dei Gilet Arancioni, Confagricoltura, Cia e Agrinsieme e posso già annunciare che il 31 gennaio sarò a Bari per incontrare gli agricoltori e sentire le loro istanze”.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore