Capodanno RAI 2019, i denari sborsati dalla Regione Basilicata

Non pochi i soldi che la Regione Basilicata spende per festeggiare Natale e Capodanno 2019.
La notte del 31 dicembre 2018 si celebra, per la seconda volta, a Matera. In scena lo spettacolo “L’Anno che verrà” grazie alla convenzione firmata il 16/12/2015 da presidente della Giunta regionale lucana (Marcello Pittella) e presidente di Rai Com S.p.A. (Gian Paolo Tagliavia).
Con atto integrativo del 2016 il Governatore lucano ribadisce alla Rai la proroga del contratto per le annualità che vanno dal 2016 al 2019.
Quanto costa la prestazione di Rai Com S.p.A.? “Per ciascun anno di vigenza contrattuale – si legge nell’incarto visionato – la Regione Basilicata verserà una somma non inferiore a 416.000,00 euro: più Iva diventa 585.600,00”.
In data 14 dicembre 2018 vice presidente e assessori regionali ratificano quanto segue: Potenziamento dell’azione di promozione turistica della Basilicata mediante organizzazione di un grande evento nella città di Matera. Capodanno Rai L’Anno che verrà edizione 2018.
La spesa monetaria? Pari a 610.000,00 euro trovati nel Programma operativo europeo Fesr Basilicata 2014-2020.
La Regione, tra l’altro, con la serata di fine anno punta a pubblicizzare riti e tradizioni “attraverso sinergie fra amministratori locali, associazioni, soggetti privati per una comune strategia di promozione che amplifichi su tutto il territorio nazionale e internazionale le risorse culturali, enogastronomiche e artistiche”.
Ed ecco le clip promozionali che la Rai manderà in onda nel corso della trasmissione con al centro Matera Capitale europea della cultura, Policoro (Costa jonica-Metapontino), Viggianello (Parco nazionale del Pollino-Alto Sinni), Sarconi (Parco nazionale Appenino lucano Val d’Agri), Melfi (Vulture), una pre sigla di 30 secondi con immagini di Matera e Basilicata in generale, inserimento sia in entrata che in uscita di ogni pausa pubblicitaria di una clip video con immagini del territorio lucano per una durata di 5 secondi ciascuna.
Il Comune di Matera è il soggetto istituzionale che per il Capodanno Rai svolge il ruolo di attuatore, organizzatore per molti aspetti legati alla manifestazione con oneri a carico dello stesso Municipio: parcheggio per i mezzi di ripresa televisiva, allestimento tecnico e logistico della location (es.sedie, specchi, etc.) ivi compresi i camerini e gli uffici in numero sufficiente a ospitare il cast artistico e il personale di produzione e redazione, adeguamento infrastrutturale per garantire sicurezza e ordine pubblico, servizio di catering per quanti sono impegnati nel programma televisivo, servizi navetta.
Nell’ambito del Capodanno targato Rai la Giunta regionale ha deciso di avvalersi, per le questioni organizzative, dell’Azienda di promozione turistica (Apt) con sede principale a Potenza. A quale prezzo? Una somma presunta di centodiciassette mila euro.
Ricapitolando. La Regione Basilicata per Capodanno 2019 sborserà 610.000,00 euro, 117 mila euro devoluti all’Apt più le risorse finanziarie in capo agli impegni riconducibili al Comune della Città dei Sassi.
Una cifra, diciamo così, massiccia.
Con quale ricaduta nelle teste degli abitanti locali e dei turisti al tempo di sovranismo psichico, analfabeti funzionali e machine learning?

Potrebbe piacerti anche Altri di autore