Il Gorgo, Matera nelle maioliche di Peppino Mitarotonda

Dal 21 settembre al 20 ottobre 2013 il “Comitato Mostra Mitarotonda” organizzò una mostra antologica dal titolo “Matera nelle maioliche di Mitarotonda” del ceramista materano Peppino Mitarotonda nei locali dell’Ex Ospedale di S. Rocco, in piazza San Giovanni a Matera. Durante l’inaugurazione della mostra fu presentato un volume con lo stesso titolo della mostra, che, oltre alle immagini delle opere, offriva un itinerario storico della città dei Sassi.
La mostra e il volume offrirono una testimonianza importante dell’attività artistico-artigianale di Mitarotonda e un riferimento rilevante per gli aspetti storici e antropologici riguardanti la città di Matera e i suoi abitanti.
L’esposizione comprendeva più di 60 maioliche istoriate tra cui pannelli, tondi, lumi e altre forme, provenienti dal laboratorio dell’artista e da privati. La mostra fu visitata da oltre 8.000 persone.
Nel frattempo l’artista ha prodotto altre opere sempre con riferimento a fatti salienti della storia della città di Matera, per cui la serie dei pannelli istoriati risulta più completa ai fini della comprensione della evoluzione storica della città.
Per continuare il dialogo tra cittadini appassionati della propria identità storica, l’artista Mitarotonda, pochi giorni fa, ha presentato nella Libreria Mondadori di piazza Vittorio Veneto a Matera una serie di nuovi pannelli istoriati che vanno ad ampliare l’indagine sui luoghi e fatti più significativi della nostra città.
Il primo pannello riguarda uno dei luoghi più interessanti per le origini stesse dell’insediamento umano nel territorio materano. Si tratta del laghetto che si trova nell’anfratto roccioso tra Murgia Timone e Murgecchia, denominato “Il Gorgo”.
Opera esposta nella stessa Libreria Mondadori, ingresso libero e gratuito.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore