Sprechi alimentari, Regione Puglia destina 150 mila euro in comunicazione

La Giunta regionale ha dato il via libera alla spesa di 150 mila euro, anni 2018-2020, per il “Piano comunicazione istituzionale con la produzione dell’immagine coordinata e di tutti i materiali grafici video e audio a supporto delle azioni per il contrasto degli sprechi alimentari e farmaceutici”.
Programma contemplato nella Legge pugliese n.13/2017 che ha per oggetto il recupero e riutilizzo di eccedenze e sprechi di prodotti farmaceutici e alimentari. La Regione punta a valorizzare e promuovere attività di solidarietà e beneficenza e redistribuzione di farmaci e cibo alle persone in stato di povertà o grave disagio sociale.
In merito alle misure a regia regionale “si ritiene di dover dare assoluta priorità a una campagna di comunicazione e sensibilizzazione sugli obiettivi della Legge n.13/2017 funzionale a dare evidenza ai piani di intervento locali”. Prevista dunque un’iniziativa pubblicitaria omogenea e capillare da diffondere su tutto il territorio della Puglia. A tal proposito ultimamente si è provveduto a prenotare spazi su Tv radio e carta stampata per la cifra di euro 81.150,00 oltre Iva.
Il 31 ottobre 2017 si è insediato il Tavolo regionale per l’attuazione della Legge sopracitata, coordinato dal consigliere regionale Ruggiero Mennea (Pd) con il concorso delle strutture regionali dell’Assessorato Agricoltura e Assessorato Welfare. Durante gli ultimi giorni di dicembre 2017 è stato siglato un Protocollo d’Intesa tra Regione e Anci, Banco farmaceutico onlus, Federfarma Puglia, Banco opere di carità, Banco alimentare, Caritas Puglia, Croce Rossa italiana, Forum terzo settore Puglia, Comunità Emmanuel Lecce, Associazione Farina 080 onlus, Associazione Incontro onlus, Equoevento onlus Lecce.
Cinquecento mila euro vengono stanziati in favore dei Comuni capoluogo pugliesi per “animazione territoriale e attivazione di interventi diretti a rafforzare i network locali per la riduzione degli sprechi e il riorientamento dei beni recuperati”.
Soldi ripartiti in questo modo:

  • Comune di Bari …………………………………123.666,55 euro
  • Comuni di Barletta-Andria-Trani ………………102.354,32 euro
  • Comune di Brindisi ………………………………55.444,67 euro
  • Comune di Foggia ……………………………….73.720,62 euro
  • Comune di Lecce ………………………………..57.309,32 euro
  • Comune di Taranto ………………………………87.504,52 euro

Potrebbe piacerti anche Altri di autore