Governo Lega-M5S, batosta di 70 milioni di euro alla Regione Puglia

“Dal Governo una batosta di 70 milioni di euro alla Regione Puglia. Emiliano apra un fronte in difesa dal diritto alla salute dei pugliesi”, è quanto sostiene Sergio Blasi consigliere regionale del Pd. Nella nota spiega quanto segue: “Ancora una volta i fatti smentiscono la retorica del Governo gialloverde, e questa volta c’è di mezzo la tenuta del comparto sanitario pugliese. Accade infatti che nel pieno della definizione del Bilancio di previsione 2019, la Regione Puglia scopra di dover far fronte a circa 70 milioni di euro non previsti soltanto per pareggiare gli attuali standard della sua offerta sanitaria.
Il motivo è presto detto: il Governo Lega-MS5 ha fatto sapere che lo Stato non prenderà più in carico la spesa per il rinnovo contrattuale (per altro sacrosanto!) dei lavori della sanità, vale a dire lo stipendio dei medici, dei dirigenti e di tutto il comparto professionale di settore (infermieri, impiegati, personale amministrativo, eccetera). In sostanza si scarica tutto il peso economico dell’intero comparto sulle Regioni ed è quasi superfluo sottolineare che saranno soprattutto quelle del Mezzogiorno a subire i danni maggiori di questa scelta, andando così a scavare ancora più profondamente quel solco che oggi divide in due la sanità italiana. Basti pensare che rispetto a una sostanziale parità del numero di abitanti, la Regione Puglia incassa dal Fondo nazionale sanitario circa 800 milioni in meno rispetto all’Emilia Romagna.
E allora mi chiedo: come farà la Regione Puglia a sostenere questa ulteriore batosta?
Come farà a migliorare i propri servizi sanitari se i soldi da parte dello Stato sono sempre meno? Che il governo debba fare cassa per pagare le promesse elettorali di M5S e Lega è comprensibile, che questo debba essere fatto a spese della salute dei cittadini è meschino. Mi auguro che la Regione Puglia attraverso il presidente Emiliano apra un fronte politico rigoroso e battagliero, come spesso avviene quando i governi si comportano in maniera furba, contro questa decisione senza senso, che danneggia i cittadini e in particolare i cittadini del sud.
È questo il lato oscuro del populismo”.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore