Trenta milioni di euro per l’innovazione delle imprese pugliesi

Con una dotazione finanziaria di 30 milioni di euro la Regione Puglia vara una nuova misura in favore delle imprese. Trattasi dell’Avviso pubblico “Sostegno all’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese”.
La Regione intende agevolare progetti di investimento in innovazione offrendo un supporto all’acquisizione di servizi avanzati da parte delle imprese pugliesi. Con l’obiettivo di implementare processi di sviluppo virtuosi e non occasionali, di acquisire idee e brevetti, di accedere a conoscenze e tecnologie disponibili anche fuori dalla regione; in definitiva, di promuovere l’effettivo trasferimento di conoscenze dall’ambito della ricerca a quello della concreta attività imprenditoriale.
Il programma economico è rivolto alle micro, piccole e medie imprese, in quanto alla luce delle nuove sfide tecnologiche, come per esempio la transizione al digitale nei processi produttivi, mostrano maggiori rischi di vulnerabilità dovuti alla loro polverizzazione.
“L’auspicio – spiega l’assessore regionale Mino Borraccino – è che l’accesso agli incentivi previsti nell’Avviso incoraggi queste imprese anche a creare forme di collaborazione e/o fusione per affrontare al meglio i rapidi cambiamenti dell’era digitale”.
Pertanto l’Avviso prevede che i progetti possano essere presentati in forma singola o associata (Consorzi, ATI, Reti). Saranno finanziati, con fondi del Programma Operativo FESR Puglia 2014/20, progetti di innovazione riferiti a tre Aree: manifattura sostenibile, salute dell’uomo e dell’ambiente, Comunità digitali, creative e inclusive.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore