Gargano, quelle strade provinciali dimenticate

“Diventa sempre più problematico percorrere le strade provinciali dell’importante Gargano pugliese”. Parole dei non pochi automobilisti, camionisti, autisti di trasporti pubblici che quotidianamente attraversano in lungo e in largo quest’area della Puglia.
In particolare segnalano la Strada provinciale numero 144, lunga circa 13 chilometri, che da Vico del Gargano porta alla Foresta Umbra.
I problemi riscontrati? Ecco: numerose e pericolose buche, assenza di segnaletica orizzontale e verticale – quest’ultima necessaria in caso di pioggia e nebbia -, di guardrail con indicatori luminosi.
Inoltre gli alberi, presenti ai lati della carreggiata, mancando la regolare azione di potatura si trasformano in potenziale e grave rischio per i viaggiatori.
Tra l’altro è un’arteria stradale che giornalmente è frequentata da uomini e mezzi di strutture operative come il Distaccamento Aeronautica Militare di Jacotenente dove si sono insediati i Carabinieri Cacciatori di Puglia, il Reparto Carabinieri Biodiversità della Foresta Umbra, il Museo, il Laghetto e le Faggete Vetuste patrimonio naturale dell’Umanità (Unesco).
Nella speranza che qualche Ente pubblico (Regione, Prefettura, Provincia di Foggia, Parco nazionale del Gargano, Comune) o qualsivoglia rappresentante politico del territorio si attivi per rendere transitabile la S.P. n.144.
Qui alcune foto, scattate ieri, assai eloquenti.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore