Puglia, successo per la mostra su Picasso e l’altra metà del cielo

Più di 26000 visitatori. Questo è il dato di affluenza registrato finora dalla mostra “Picasso e l’altra metà del cielo” ospitata nel Palazzo Ducale di Martina Franca, nel Castello Normanno Svevo di Mesagne e nel Palazzo Tanzarella in pieno centro storico a Ostuni.
È la conferma del complessivo successo della mostra e che la proietta fra le mostre più visitate in Italia nel 2018.
“La Puglia è pronta per ospitare mostre importanti come quella di Picasso – afferma l’assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia Loredana Capone – ci sono occasioni, strutture, luoghi perfettamente adatti alla cultura. La mostra attesta di come i Comuni della Valle d’Itria si siano attrezzati per lavorare in rete e per garantire l’ospitalità di turisti soprattutto stranieri provenienti da tutto il mondo”.
“Questa è una ulteriore dimostrazione – conclude Capone – che l’investimento nel turismo culturale sia davvero un investimento che aiuta a destagionalizzare e ad occupare un numero sempre maggiore di giovani esperti in queste discipline che fino a pochi anni fa erano costretti ad emigrare”.
L’esposizione delle opere di Pablo Picasso è presente in tre storici luoghi diversi: il Palazzo Ducale di Martina Franca, il Castello di Mesagne e il Palazzo Tanzarella di Ostuni nell’ottica della valorizzazione sia del contenuto d’arte che del contenitore storico e artistico.
In Palazzo Ducale a Martina Franca ci sono le ceramiche di Picasso con l’opera unica “Il Moschettiere” del 1964. Nel Castello Normanno di Mesagne è possibile ammirare diverse opere grafiche, fra cui la serie “Barcelona Suite” e l’olio su tela Busto di Donna II.
Dentro Palazzo Tanzarella, nel cuore storico di Ostuni, è allocata la cosiddetta “mostra nella mostra” con la collezione inedita di foto di Edward Quinn e Robert Capa.
A completamento della serie di scatti inediti vi è l’opera unica “Toros en Vallauris”.
La mostra ha registrato 26.230 visitatori (dato aggiornato al 30 settembre) con una percentuale di stranieri che tocca il 70% e con Martina Franca che risulta la cittadina dalla quale sono passati il maggior numero di visitatori.
Si registra anche il successo della formula della mostra diffusa con unico ticket che ha visto circa il 65% del complessivo di visite in tutte e 3 le sedi e oltre l’80% di visitatori in almeno due sezioni della mostra.
Le collaborazioni con il territorio hanno prodotto inoltre diversi eventi nelle tre cittadine: concerti a cura del Festival della Valle d’Itria, il concerto di Rosalia De Souza a Villa San Martino a cura di Bass Culture, la Cena con Picasso realizzata in collaborazione con Masseria Altemura a Mesagne oltre che proiezioni cinematografiche all’aperto e seminari.
Le continue richieste da parte di diverse scuole e la tendenza a destagionalizzare hanno mosso Puglia Micexperience, rete organizzatrice dell’esposizione, a richiedere la proroga della mostra al 25 novembre 2018.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore