Estate 2018, boom di turisti in Puglia grazie a cibo e vini

«Boom di turisti in Puglia nell’estate 2018 grazie ad enogastronomia, cicloturismo e turismo all’aria aperta». Lo afferma in una nota Coldiretti Puglia riportando «l’elaborazione di Campagna Amica-Ixè su dati Enit».
Il presidente di Coldiretti pugliese, Gianni Cantele, sottolinea che «gli agriturismi pugliesi sono completi, perché offrono sia cibo che alloggi e servizi, e sono divenuti attrattivi anche rispetto ai turisti stranieri, prioritariamente statunitensi, seguiti da russi e vacanzieri dell’Europa orientale e dell’America latina».
Secondo l’organizzazione degli agricoltori gli «agriturismi sono prediletti da famiglie con bambini sotto i dieci anni perché possono giocare liberamente all’aria aperta», ma anche perché «le strutture offrono ospitalità agli animali, rifiutati in molti alberghi».
Il periodo di permanenza negli agriturismi «si è allungato dai 2-3 giorni degli anni precedenti anche fino a 7-8 giorni». «In Puglia – sottolinea il presidente della sezione pugliese degli Agriturismi di Campagna Amica, Carlo Barnaba – prevale la mezza pensione (433 unità, pari al 68,6%) – perché oltre a pernottare in un ambiente confortevole immerso in paesaggi straordinari, i nostri ospiti non rinunciano ai piatti tipici della tradizione, preparati con ingredienti a km zero dagli agrichef di Campagna Amica».
«Per conoscere via smartphonele bellezze che i visitatori italiani e stranieri possono trovare nelle campagne – aggiunge Angelo Corsetti, direttore di Coldiretti Puglia – Coldiretti ha attivato “Farmersforyou”, la prima app che indica dove dormire, mangiare o acquistare prodotti».

Potrebbe piacerti anche Altri di autore