Maltempo, a rischio primitivo e negroamaro pugliesi

Danni ingenti a vigneti e orti causati dalle ultime violente piogge. È La denuncia di Coldiretti Puglia che, in una nota, elenca i disagi provocati dai nubifragi che si sono verificati nella parte meridionale della regione. “Ormai stiamo perdendo la speranza che una annata agraria possa filare liscia”, sostiene Gianni Cantele, presidente dell’associazione degli agricoltori.
“I bruschi rovesci – continua – mandano in fumo programmazione, raccolta, previsioni. Sono proprio i must della viticoltura pugliese a essere messi a dura prova, il Negroamaro e il Primitivo”.
In provincia di Taranto “il maltempo sta imperversando da 10 giorni sulla zona orientale e da ieri anche sulla parte occidentale – rileva il vicepresidente di Coldiretti Puglia, Alfonso Cavallo – danneggiando gli innesti, i vigneti di uva da tavola, gli ortaggi e le uve primitivo che saranno certamente ridimensionate nelle quantità”.
La Puglia “convive con paradosso idrico: da un lato è dilaniata da annosi fenomeni siccitosi, dall’altro è colpita da alluvioni e piogge torrenziali, con l’aggravante che l’acqua non viene riutilizzata a fini irrigui a causa della carenza o mancanza di infrastrutture ad hoc”.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore