Grottaglie, musica e vino nel quartiere delle ceramiche

La IX edizione della manifestazione ‘Vino è…musica’ si terrà i l 27 e il 28 luglio con il tradizionale tour on the road per il quartiere delle ceramiche di Grottaglie (Ta).
Si tratta dell’evento estivo dedicato all’artigianato e all’enogastronomia d’eccellenza, organizzato dall’Associazione Intersezioni, con il sostegno dell’Assessorato Agricoltura della Regione Puglia.
Nello storico quartiere delle ceramiche ci sarà una due giorni per degustare le eccellenze vitivinicole e agroalimentari, scoprendo in lungo e in largo le storiche botteghe, frantoi ipogei, antichi palazzi, le stanze fresche del Castello Episcopio, e le terrazze panoramiche che si affacciano sulla gravina di San Giorgio.
“Vino è musica” è diventato oramai un appuntamento atteso della stagione estiva pugliese – commenta l’assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, Leonardo di Gioia -: vino, appunto, musica, artigianato e cibo, diventano insieme pretesti strategici per attrarre visitatori, turisti e wine lovers. Sono elementi distintivi di un territorio che si valorizzano vicendevolmente, ed è per questo che la Regione Puglia sostiene i soggetti pubblici e privati che organizzano e promuovono eventi di questo genere, finalizzati a valorizzare le peculiarità artistiche, storiche, paesaggistiche, culinarie, enogastronomiche, le tradizioni e la cultura di una comunità.
La formula dell’evento offre ai produttori locali occasioni di rendere riconoscibili e di valorizzare le eccellenze della nostra terra, che contribuisce, altresì, a stimolare l’incoming nella nostra Regione, attraverso una tipologia di turismo, cosiddetto, esperienziale, in grado di soddisfare ed esaltare tutti e cinque i sensi”.
Protagoniste quest’anno 58 aziende vitivinicole provenienti da tutta la Puglia, dalla Basilicata e dalla Campania. Ospiti d’eccezione oltre i vitigni autoctoni pugliesi (Negramaro, Primitivo, Nero di Troia, etc), il Grottino di Roccanova, vino DOC prodotto nella provincia di Potenza, portato in degustazione dalle cantine della Basilicata e dal Consorzio Qui Vulture, e i vini bianchi macerati.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore