Alta Murgia, strada e incroci liberati da malerba di ogni genere

Il giorno 7 giugno scorso percorrendo la strada provinciale n.238 (ex strada statale n.378) – gestita in passato dalla Provincia di Bari, dal 2014 diventata Città Metropolitana di Bari – ci si imbatte in una sorpresa: il taglio delle erbacce infestanti.
Di preciso quelle che assediavano due incroci – quello che conduce a Gravina, Altamura, Poggiorsini e Spinazzola, e l’altro che porta a Ruvo e Corato: territorio dell’Alta Murgia barese – e le relative carreggiate.
Malerba d’ogni tipo che ostruiva segnali stradali, riempiva le importanti cunette intese come canali di scolo per consentire il deflusso delle acque meteoriche e di quelle che provengono dai terreni coltivati a cereali o foraggio o semplicemente alberati.
Si rammenta che in data 23 maggio 2018 PUGLIA014.it nell’articolo “Alta Murgia, strada e incroci assediati da malerba di ogni genere” ha scritto proprio in merito al quadro ambientale non piacevole della strada e incroci sopradescritti.
Bene, chi di competenza (molto probabilmente la Città Metropolitana di Bari) ha reso finalmente più agibile questa zona importante per il traffico automobilistico che insiste dentro e fuori l’Alta Murgia.
Anche grazie all’informazione fatta, in perfetta solitudine, da questo quotidiano online.
Qui le foto prima e dopo lo sfalcio.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore