Bari, primo open day nazionale della Coldiretti

Il capoluogo pugliese scelto dalla Coldiretti per il primo open day dell’agricoltura italiana. In particolare vivere un giorno da contadino lungo un percorso di un chilometro e mezzo, tra le aziende, sui trattori, con gli agrichef, negli orti, nelle fattorie didattiche, con gli animali o nel villaggio delle idee.
Dalle ore 9:30 nel lungomare Imperatore Augusto con il villaggio della Coldiretti che sarà aperto per tutto il prossimo weekend (sabato 28 – domenica 29 aprile) ai giovani che sognano la campagna.
Un itinerario professionale già scelto da molti ragazzi che hanno scommesso sull’agricoltura e che vestiranno a Bari i panni di tutor della Coldiretti per offrire ai loro coetanei consigli e suggerimenti su idee, settori, risorse, sbocchi commerciali e mercati.
Dai droni alla stalla, si tratta del primo focus su un lavoro che concilia tradizione e innovazione e che piace sempre più alle nuove generazioni, come dimostra lo studio dell’organizzazione agricola sulla svolta del ritorno alla terra. Rapporto che sarà presentato nell’occasione insieme al primo open space della creatività contadina con dimostrazioni pratiche.
Presente anche un’area dedicata all’agricoltura sociale con esempi dal vivo di solidarietà e agri welfare per stare al fianco delle persone svantaggiate.
Grandi e piccoli potranno cimentarsi nella coltivazione dell’orto. Realizzato anche l’agriasilo che accoglierà famiglie e gite scolastiche con laboratori, percorsi sensoriali, prove del gusto attraverso l’incontro con il mondo animale e vegetale.
Spazio infine al più grande mercato a chilometri zero di campagna Amica con un’area dedicata alla solidarietà ma pure alla scoperta di piatti da gourmet con tutti i menu al prezzo di 5 euro.
Buon divertimento.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore