A Bari c’è il festival musicale L’Acqua in testa

La rassegna ” L’Acqua in testa music festival 2017″,organizzata dall’Associazione L’Acqua in testa, si conclude questa sera otto ottobre sul Molo San Nicola di Bari.
Iniziativa,finanziata con 20 mila euro dal Comune di Bari, che parte dal suono delle radici africane e arriva ai suoi sviluppi più contemporanei e futuribili. La sintesi di questa edizione è nel sottotitolo “<Water no get enemy>”, celebre brano di Fela Kuti che esalta il ruolo vitale dell’acqua.

Headliner del 7 ottobre sarà il creatore stesso dell’afrobeat: il leggendarioToni Allen alla batteria con Fela negli anni ’70 ed oggi attivissimo in svariati ambiti musicali di alto profilo.
Il suo concerto a Bari presenta in prima nazionale l’album “The Source appena uscito per l’etichetta Blue Note, ricco di sonorità jazz e funk.

Il suono del sabato poi diventa tropicale ed elettronico, con gli irresistibili Dengue Dengue Dengue dal Perù e con le suggestioni afrofuturiste del dj Raffaele Costantino, l’apprezzato conduttore di Musical Box su Radio 2.
Apre la serata il reggae del giovane Junior V, talento locale sempre più riconosciuto e alle prese con nuove produzioni interessanti.
Fra le eredità musicali di Fela Kuti c’è ovviamente l’hip hop afroamericano più militante e cosciente di personaggi come MOS DEF superstar newyorkese che da qualche anno ha cambiato nome in YASIIN BEY. Sarà lui il protagonista più atteso domenica 8 ottobre per l’unica tappa Italiana del suo “Farewell Tour”, forse uno degli ultimi live di un artista non più confinabile alla musica e con grandi successi in ambito cinematografico.

Per finire, il Dj perfetto per questa serata Tuppi,sempre presente e a suo agio con le sonorità black classiche o modernissime che siano.

Per la prima volta il festival allarga gli orizzonti e al pari dei grandi festival internazionali arricchisce il programma con i concerti al mattino.
A partire dalle ore 11.00, infatti, sul main stage, si esibiranno le band vincitrici dei rispettivi contest: i salentini Madison Spencer Band, i baresi Argo e Rumori di Scena.
Tre gruppi di talento che spaziano dal rock al noise, fino all’elettronica strumentale. La scena pugliese emergente farà da colonna sonora alla domenica mattina dei tantissimi baresi che si riversano sul lungomare e dei molti turisti e croceristi di transito nel capoluogo nel fine settimana.
Tra le novità di quest’anno dell’Acqua in Testa, la partnership Utilitalia che riunisce tutti i gestori italiani dell’acqua e che promuove la quarta edizione del FESTIVAL DELL’ACQUA.
L’iniziativa culturale itinerante sulle buone pratiche dell’uso dell’acqua che quest’anno arriva a Bari dopo le tappe a Genova, l’Aquila e Milano. Saranno proprio i concerti ad aprire idealmente l’appuntamento biennale degli operatori del settore idrico che per tre giorni affronteranno in convegni, seminari e iniziative culturali, i temi dell’acqua pubblica, dell’economia circolare e della sostenibilità ambientale.

L’edizione barese è realizzata in collaborazione con Acquedotto Pugliese,Università di Bari e con il patrocinio di Unesco, Ministero dell ‘Ambiente, Regione Puglia e Comune di Bari.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore