Giudici di pace, nuovo sciopero dal 3 al 23 luglio 2017

Le associazioni dei Giudici di pace– Unagipa, Angdp, Cgdp– hanno proclamato un nuovo sciopero nazionale che si svolgerà dal 3 al 23 luglio.
Manifestazione preannunciata dai Magistrati durante il periodo di attesa a fronte un riscontro alla domanda di essere convocati dal Ministro della Giustizia, Andrea Orlando, e dal Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni.Motivo? Tentare di affrontare e risolvere i diversi profili di criticità sollevati rispetto al testo di riforma della magistratura onoraria.
E’ l’ottava astensione consecutiva con la quale i Giudici di pace continuano a denunciare la posizione di netta chiusura delMinistro Orlando rispetto all’auspicio di rivedere le disposizioni contenute nel testo legislativo.
Nella lettera di proclamazione dello sciopero si rammenta come anche le Commissioni Giustizia del Senato e della Camera ed il Consiglio superiore della magistratura, nei loro obbligatori pareri sullo schema di decreto legislativo, abbiano rilevato, anche in sede di Commissioni Affari Costituzionali e Bilancio, moltissime criticità, “…sollecitando l’adozione, da parte del Governo, di incisivi e irrinunciabili correttivi”, con particolare riguardo ai punti ampiamente evidenziati nella stessa missiva.
Secondo le associazioni dei Giudici il Ministro Orlando “ha disatteso ogni parola data, facendo approvare una Legge delega di riforma della magistratura cosiddetta onoraria che va esattamente nella direzione opposta da quanto promesso negli incontri avuti ed elaborato in occasione delle elezioni politiche del 2013 come programma del suo partito di appartenenza(PD,ndr), malgrado la Commissione Europea l’abbia già categoricamente “bocciata” perché contraria a tutti i più elementari principi comunitari”.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore