Regata parchi, sport e turismo per tutto l’anno

Una Puglia da vivere 365 giorni l’anno, ma in grado anche di attirare ogni tipo di turismo: compreso anche quello sportivo. E’ questo uno degli obiettivi della REGATA DEI PARCHI-TROFEO GARGANO MARE da Vieste a Lastovo (Croazia) in programma dal 2 al 4 giugno prossimi, organizzata dalla Lega navale di Vieste e lo Yacht Club Biograd, il Parco del Gargano e il Parco di Lastovo, i Comuni di Vieste e Lastovo, con il contributo della Regione Puglia e il patrocinio del Consiglio Regionale della Puglia.
Ecco  la presentazione a Bari da parte dell’assessore regionale allo Sport, Raffaele Piemontese, il vicepresidente del Consiglio regionale, Giandiego Gatta, il sindaco e l’assessore allo Sport del Comune di Vieste, Giuseppe Nobiletti e Dario Carlino, il vice presidente della Lega Navale di Vieste, Francesco Aliota. Ha portato il suo saluto il console onorario della Repubblica Croata in Puglia e Basilicata, Rosa Alò.
In collegamento telefonico è intervenuto anche il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. “Auguro una lunga e felice vita a questa Regata – ha detto – che ha una caratteristica particolare, fare incrociare i parchi naturali, le attività marinare, i costumi con quelli dei nostri dirimpettai dell’Adriatico per immaginare e attuare un turismo per tutti i gusti”.
 “Lo sport che si coniuga con la parola turismo – così ha esordito l’assessore Piemontese – fa parte del programma di questa giunta regionale. Questa iniziativa va esattamente in questo senso anche perché il nostro territorio consente questo. E’ nostra intenzione fare in modo che  la passione dello sport si trasformi anche in economia del turismo e che la Puglia possa sempre più essere meta di uomini e donne che provengono da tutto il mondo non solo per le bellezze naturali e culturali e per la gastronomia, ma anche per la pratica sportiva”.
Gli ha fatto eco il vicepresidente del Consiglio regionale, Gatta: “Si racconta che nella notte dei tempi il Gargano e la Croazia fossero legate da un lembo di terra, quindi questa è un’iniziativa non può che essere la naturale conseguenza, ma va detto che sono manifestazioni come queste che danno un senso a quella destagionalizzazione alla quale punta il turismo pugliese e che mira a potenziare le bellezze di un territorio come quello del Gargano con un altro altrettante straordinario. Sono questi gemellaggi culturali-naturalistici dei quali abbiamo bisogno”.
Il sindaco di Vieste Nobiletti ha spiegato come la sua Amministrazione crede in questa manifestazione, considerata una sorta di prova generale dell’inizio dell’estate, Mentre il vice presidente della Lega Navale, Aliota, ha dato i “numeri”: “In tre anni i velisti partecipanti si sono raddoppiati a conferma che la Regata piace. Il 2 giugno dal molo di Vieste saranno 33 le barche a vela che partiranno alla volta di Lastovo, dove a salutare gli equipaggi il Comune e il Parco croato hanno organizzato una vera e propria festa di accoglienza.
Ha concluso la conferenza stampa il console Alò che ha richiamato alla memoria i versi di Dante Alighieri lì dove nerrava che dalla Croazia arrivavano turisti per visitare la “nostra Veronica”, ovvero le nostre bellezze artistiche-culturali. “Per questo il legame della Puglia con la Croazia non può che essere naturale e andrebbe continuamente incrementato per le potenzialità che si potrebbero far scattare in diversi settori: dal turismo alla cultura, dall’agroalimentare all’industria”.
L’assessore regionale al Turismo, Loredana Capone, assente in conferenza stampa perché impegnata in un altro appuntamento istituzionale ha fatto giungere il proprio saluto per iscritto. Sostiene che :
Il clima ormai estivo e il mare stupendo del Gargano abbracciano la terza edizione della Regata dei Parchi – Trofeo Gargano Mare da Vieste a Lastovo . Un evento per gli sportivi e per gli amanti della vela che non può che far bene anche al turismo del Gargano e che mette in collegamento la Puglia con la vicina Croazia. Vieste è una location fantastica per questa regata che si prefigge  lo scopo di diffondere, in particolare fra i giovani, l’amore per il mare, lo spirito marinaro. E che la Lega Navale Italiana,  che organizza la regata, favorisca la tutela dell’ambiente marino e delle acque interne e sviluppi iniziative promozionali, culturali, naturalistiche e didattiche, non può che aggiungere valore alla regata stessa. Questo è un  anno particolarmente frizzante per la Puglia per quel che concerne gli eventi sportivi, con le due tappe del Giro d’Italia, la gara di tuffi Red Bull a Polignano e le tante altre iniziative sul mare, a piedi e su due ruote che si sono svolte e si svolgeranno in questa prossima estate. Questa effervescenza di eventi sportivi è anche il risultato della stretta collaborazione dell’Assessorato all’ Industria Turistica e Culturale con l’Assessorato allo Sport della Regione Puglia, che consente di creare sinergie proficue fra sport e turismo e di  affinare la capacità di accoglienza e di promozione della Puglia, così come programmato dal Piano strategico del Turismo Puglia 365. Gli eventi sportivi rappresentano una vetrina attraverso la quale la Puglia si promuove sfruttando un’opportunità di marketing senza uguali. Dobbiamo ancora di più calibrare l‘offerta in funzione di questa grande potenzialità, che non si esaurisce nei grandi eventi ma ha che vedere anche con il turismo attivo e del benessere e va dal cicloturismo e dalla vela, al running e ai cammini.”

Potrebbe piacerti anche Altri di autore