Che c’entra la Regione pugliese con la Legge sui vaccini ?

Addirittura l’altro ieri il Consiglio regionale della Puglia ha discusso animatamente sulla questione “vaccini”. Ma proprio le Regioni italiche non sono competenti in materia.Spetta al Governo nazionale,tramite decreti Legge e Leggi, rendere obbligatori le vaccinazioni per tutti gli italiani.
Invece i consiglieri regionali pugliesi di maggioranza e opposizione si dovrebbero occupare,ad esempio, dei luoghi dove vengono vaccinati i bambini.E cioè gli ambulatori delle aziende sanitarie locali.Quest’ultimi in non pochi casi si trovano “…in sottoscala, in locali non salubri, ma fatiscenti e sporchi dove i neonati di tre mesi, che non hanno sviluppato il sistema immunitario, sono a rischio non solo di reazione ai vaccini ma di rimanere infettati da condizioni igieniche scarse. Se i vaccini sono prevenzione, i luoghi dove devono essere somministrati lo sono ancora di più! E, invece, ci si trova di fronte a una Regione che non rispetta neppure il minino della spesa previsto per la prevenzione: a livello nazionale è previsto il 6%, in Puglia si è riservato il 4,4”.
Pertanto, che c’entra la Regione Puglia con le norme inerenti i vaccini?

Potrebbe piacerti anche Altri di autore